ATTUALITÀTemaAssociazioneContatto
 
               
 



 

20.04.2016

Giornata contro il rumore del 27 aprile 2

Ascoltiamo la città

Photo: urbanidentity.info

Con grande impegno è stato dato un nuovo assetto a una piazza in un paese, a un parco in città o a un tratto di strada, eppure nessuno vi resta più del necessario. A chi non è mai capitato? L’accettazione degli spazi pubblici da parte della popolazione non dipende solo dalle caratteristiche spaziali, sociali e funzionali, bensì anche soprattutto da quelle acustiche dei materiali da costruzione utilizzati. Quest’anno la Giornata contro il rumore del 27 aprile 2016 è dedicata al rumore della città con il motto «Ascoltiamo la città». In diverse città svizzere sarà possibile vivere in prima persona i suoni di piazze, parchi e strade in occasione di passeggiate sonore.

Comunicato stampa

Giornata contro il rumore del 27 aprile 2016, informazioni dettagliate


01/03/2016

Depositata l'iniziativa per la bici: Un segnale forte per una maggiore ciclomobilità in Svizzera

Foto: Jérôme Faivre/Nelly Jaggi

Il 1° marzo 2016 un comitato formato da molteplici organizzazioni e partiti ha depositato presso la Cancelleria federale le 105’000 firme raccolte a favore dell'iniziativa per la bici, tra cui i MpA. A questo punto il Consiglio federale, il Parlamento e gli elettori possono cogliere l'occasione per promuovere il traffico lento su tutto il territorio nazionale.

Comunicato stampa

www.iniziativa-bici.ch


17.02.16

Comunicato stampa del «gruppo di medici ticinesi contrari al raddoppio»

54 Medici Ticinesi invitano a votare NO alla costruzione di una seconda galleria al Gottardo

54 Medici Ticinesi: No al raddoppio del Gotthardo il 28.2.2016. Photo: Alpeninitiative

La qualità di vita dei cittadini è un bene inalienabile. È per noi d'importanza vitale la salvaguardia della salute dei ticinesi. La costruzione di una seconda galleria portererebbe ad un aumento di traffico pesante e ad un peggioramento dell'inquinamento con conseguenze nefaste per la salute dei nostri figli e delle generazioni future.

Comunicato stampa


15.02.16

Le gallerie pianificate sulla strada dell'Axen confutano l'argomento sicurezza al Gottardo

L'argomento sicurezza della Leuthard per il Gottardo è solo un pretesto costoso

gallerie all'Axen bidirezionali previsto: È di nuovo una conferma che l'argomento sicurezza è semplicemente un pretesto per la costruzione del secondo tunnel. Photo : Tiefbauamt Schwyz

La consigliera federale Doris Leuthard ha rivendicato, durante l'emissione Arena (SRF) del 12 febbraio, ciò che il suo stesso dipartimento non esegue. La Leuthard ha affermato infatti che oggi, in tutta l'Europa, si dovrebbero costruire solo nuovi tunnel stradali monodirezionali con due gallerie. Eppure l'Ufficio federale delle strade (USTRA), del dipartimento della Leuthard, pianifica la costruzione di due tunnel bidirezionali con una corsia per direzione (Morschach e a Sisikon). Questo evidenzia che l'argomento della sicurezza della consigliera federale è solo un pretesto per la costruzione della seconda galleria. Inoltre, la costuzione del nuovo asse dell'Axen porterrà a maggiore traffico e ad un aumentato rischio di incidenti sull'asse autostradale del Gottardo.

Comunicato stampa

www.axenstrasse.ch/

12.02.2016 - SRF televisione svizzera: Gotthard-Arena

2013 - Beratungsstelle für Unfallverhütung (BfU):
Auswirkungen eines Ausbaus auf zwei Röhren auf die Verkehrssicherheit

Eco mediatica


21.01.2016

I MpA dicono NO al raddoppio del Gottardo il 28 febbraio 2016

Tosse, asma, infarto cardiaco e cancro: i medici mettono in guardia dall'invasione dei camion

Foto: iniziativa delle Alpi

Nei cantoni Uri e Ticino, molte persone subiscono già oggi le conseguenze dell'inquinamento atmosferico, in particolare prodotto dai camion. Soprattutto i bambini soffrono per esempio di asma e bronchite. È quanto racconteranno oggi un pediatra ticinese ed un medico di famiglia urano alla conferenza stampa dei Medici per l'Ambiente (MpA) a Berna. Entrambi mettono in guardia dall'impatto negativo che avrà la costruzione di una 2a galleria al Gottardo: se realizzata, vi sarà un'invasione di camion con un conseguente aumento delle malattie respiratorie e cardiocircolatorie. Le ricercatrici che studiano l'aria dell'Istituto tropicale e di salute pubblica svizzero di Basilea confermano le osservazioni fatte dai medici in loco. Inoltre, i 3 miliardi di franchi necessari alla realizzazione di una 2a galleria al Gottardo verranno a mancare agli agglomerati che devono urgentemente organizzare in modo sostenibile l'importante traffico di pendolari, spiega uno pneumologo ginevrino.

Comunicato stampa

Discorso Dr. med. Marco Maurizio, pediatra, Mendrisio (TI)

Discorso Dr. med. Toni Moser, medico di famiglia, Bürglen (UR)

Discorso Prof. Dr. med. Thierry Rochat, pneumologo, fino al 2015 Capo del reparto di pneumologia dell'Ospedale universitario di Ginevra (HUG)

Presentazione di Meltem Kutlar Joss e Regula Rapp, LUDOK, la banca dati di documentazione su aria e salute dell'Istituto tropicale e di salute pubblica svizzero (Swiss TPH), Basilea

Oekoskop 4/15: Doppelte Röhre – halbe Gesundheit?


Eco mediatica

Dall'asma all'infarto cardiaco: in occasione della conferenza stampa dei MpA a Berna il pediatra ticinese Marco Maurizio e il medico di famiglia urano Toni Moser mettono espressamente in guardia la popolazione contro le conseguenze per la salute che comporterà il raddoppio del Gottardo. Foto: MpA

19.11.2015

No al raddoppio del Gottardo il 28 febbraio 2016

No ad un maggior inquinamento ambientale al Gottardo

Già oggi l'aria ticinese presenta un livello d'inquinamento che supera spesso i valori limiti fissati per legge. La realizzazione di un 2° tubo al Gottardo si tradurrebbe però, prima o poi, in un incremento del traffico, e quindi dei gas di scarico e del rumore, e con esso in un aumento delle malattie cardiache e delle vie respiratorie. Per questo motivo, i gruppi regionali e le sezioni dei Medici per l'Ambiente (MpA) raccomandano di respingere la costruzione di un 2° tubo e di votare NO al raddoppio del Gottardo il 28 febbraio 2016. È quanto contenuto in una risoluzione adottata oggi a Olten in occasione della conferenza annuale dei MpA.

Comunicato stampa

Risoluzione MpA


13/08/2015

NO al raddoppio del Gottardo - NO al raddoppio dei camion UE

Senza il raddoppio del Gottardo si rispetta la Costituzione, si risparmiano un sacco di soldi, si ferma l'invasione dei camion, l'AlpTransit viene sfruttato appieno e le Alpi restano protette.

Guardare subito il video!

Website "Iniziativa delle Alpi"


28/05/2015

107'765 firme per una politica climatica giusta

L’Alleanza climatica, che raggruppa numerose organizzazioni, ha consegnato oggi al Consiglio federale e al Parlamento la sua petizione. 107’765 persone esigono, con la loro firma, che la Svizzera converta l’approvvvigionamento energetico nazionale basandolo esclusivamente su fonti rinnovabili entro il 2050 e che sostenga finanziariamente i paesi in via di sviluppo nella protezione del clima e le misure di adattamento ai cambiamenti climatici.

Comunicato stampa


22/04/2015

Giornata contro il rumore

Presto le temperature più miti ci riporteranno numerosi sulle strade, anche nelle ore serali e notturne. A causa della crescente commistione tra zone residenziali e zone riservate allo svago si fa sempre più difficile il rapporto tra la voglia di divertirsi dei nottambuli e il bisogno di tranquillità dei residenti.

Comunicato stampa

******************************************************

07/10/2014

Appello agli aiutanti motivati contro il raddoppio

Consiglio federale e Parlamento vogliono raddoppiare il Gottardo. L’Iniziativa delle Alpi - insieme ad altre 50 organizzazioni – si appresta a lanciare il referendum. Per raccogliere le 50'000 firme necessarie, abbiamo bisogno di persone impegnate che facciano firmare i loro conoscenti, si mettano a disposizione per bancarelle, raccolgano firme a convegni, riunioni, ecc. La votazione avrà poi probabilmente luogo nel 2015.

Il 24 settembre 2014 l'Iniziativa delle Alpi e l'ATA con un'azione simbolica hanno lanciato un appello al Consiglio nazionale, chiedendo di non silurare la protezione delle Alpi con una seconda galleria stradale al Gottardo.

Firma la petizione ora!!

www.noalraddoppio.ch

******************************************************

23/09/2014

alleanza-climatica svizzera: Petizione per una politica climatica equa

I cambiamenti climatici mietono già oggi innumerevoli vittime e causano drammatici danni ambientali ed economici. Ad essere più colpite sono proprio i paesi più poveri del mondo, sebbene la loro responsabilità sia minima. La nostra petizione per una politica climatica equa chiede:

1. Che la Svizzera converta l’approvvigionamento energetico entro il 2050 basandolo esclusivamente su fonti rinnovabili al fine di diminuire le emissioni di CO2 nazionali. Disponiamo già sia delle necessarie tecnologie che della capacità economica.

2. Che la Svizzera aiuti a livello internazionale i paesi in via di sviluppo ad adattarsi ai cambiamenti climatici e attuare misure di protezione del clima. Questi paesi in via di sviluppo che pur avendo una percentuale di responsabilità minima risentono in modo particolare degli effetti di questi cambiamenti. Naturalmente questo aiuto deve essere finanziato al di fuori dell’aiuto allo sviluppo.

Solo se i paesi ricchi e con il più alto numero di emissioni danno un equo contributo, sarà possibile realizzare con successo una protezione del clima in tutto il mondo. La Svizzera non può mancare a questo dovere!

Con questa petizione chiediamo al Consiglio federale di impegnarsi a favore di una politica climatica svizzera equa.

Firma la petizione ora!!

Comunicato stampa

 ******************************************************

11/01/2013

No al raddoppio del Gottardo

Fino al 21 aprile 2013 è aperta la procedura di consultazione federale sul „risanamento della galleria stradale del Gottardo“. L’Iniziativa delle Alpi e altre organizzazioni vogliono che le cittadine e i cittadini possano davvero esprimersi. Perciò lanciano una petizione contro la realizzazione di una seconda canna autostradale al Gottardo. Vogliamo far sapere al Consiglio federale e al Parlamento che il popolo svizzero non vuole il raddoppio del Gottardo, ma un adeguato risanamento della galleria esistente e la protezione delle Alpi. Ci aiuti a bloccare i piani del Consiglio federale e firmi la nostra petizione! Grazie!

Info

Firmare petizione

******************************************************

17/04/2013

Il rumore disturba la comunicazione

Che sia nei luoghi pubblici, al ristorante oppure nell’aula di scuola il rumore ha un impatto negativo sulla nostra comunicazione. Il 24 di aprile, in occasione della “giornata contro il rumore” questo problema sarà tematizzato in sei città Svizzere da delle pantomime.

Comunicato stampa

*************************

14/06/2012

ATA e MpA misurano la concentrazione delle poveri ultrafini

Per la prima volta in Svizzera, l’ATA Associazione Traffico e Ambiente e i Medici per l’ambiente (MpA) hanno misurato la concentrazione delle polveri ultrafini presente nell’aria. Queste polveri, presenti tutto l’anno, sono emesse soprattutto dai motori diesel e sono più pericolose per la nostra salute rispetto alle polveri fini (PM10). Le misurazioni condotte in otto città mostrano nel complesso valori preoccupanti. L’ATA e i medici per l’ambiente chiedono quindi alla Confederazione l’adozione di misure efficaci contro le polveri ultrafini e l’assunzione di valori limiti vincolanti.

Comunicato stampa

Percorsi-test - sommario

Percorsi-test - rapporto

***************************

21/06/2012

Ampia alleanza contro il raddoppio del Gottardo

Foto: Iniziativa delle Alpi

In un loro appello più di 30 organizzazioni nazionali e regionali chiedono al Consiglio federale e al Parlamento di rinunciare alla costruzione di un secondo tubo stradale al Gottardo e di superare il periodo del risanamento della galleria sfruttando le alternative ferroviarie. Queste 30 organizzazioni si erano già battute con successo contro il controprogetto “Avanti” nel 2004, che pure prevedeva il raddoppio del Gottardo.

Comunicato stampa

Appello al Consiglio federale e al Parlamento

***************************

26/11/2012

UN SECONDO TUBO AL GOTTARDO NUOCE ALLA SALUTE

In qualità di medici seguiamo con grande preoccupazione la discussione sull’eventuale realizzazione di un secondo tunnel autostradale al San Gottardo. La situazione nel Mendrisiotto e nelle valli alpine sugli assi di grande traffico è già ora estremamente preoccupante a causa di un grave inquinamento dell’aria e fonico. Essendoci interessati da diversi anni allle ripercussioni negative per la salute, in particolare all’apparato cardiovascolare respiratorio, alle malattie tumorali, comprovati da numerose pubblicazioni legate alle grandi vie di traffico, ci opponiamo alla costruzione di un secondo tubo, in quanto preoccupati per le conseguenze sanitarie indotte. L’inquinamento atmosferico genera danni che secondo l’Ufficio federale per l’ambiente comporta costi di oltre 5 miliardi di franchi all’anno. Nella valutazione costi/benefici di un raddoppio della galleria autostradale del San Gottardo queste cifre devono essere assolutamente prese in considerazione.

Comunicato stampa

*************************

02/12/2013

L’inquinamento atmosferico, la nostra salute e l’effetto delle Nanoparticelle

I due relatori cercheranno di rispondere alle nostre domande informandoci sullo stato attuale delle conoscenze mediche e scientifiche, sugli effetti dell’inquinamento atmosferico in generale, ma anche dei potenziali rischi e pericoli delle Nanoparticelle presenti nell’atmosfera. Ricordiamo che OKKIO un anno fa aveva dimostrato la presenza massiccia di Nanoparticelle nelle emissioni dai camini dell’inceneritore di Giubiasco.

Invito

www.okkio.ch

*************************

09/01/2014

I trasporti pubblici: un fattore del modello di successo della Svizzera

Votazione del 9 febbraio: progetto TP FAIF

Un Sì al FAIF il 9 febbraio è un Sì al successo della Svizzera. L'Alleanza per i trasporti pubblici (TP) si impegnerà con tutte le sue forze a favore del progetto TP. L’Allenza appartengono 26 associazioni e partiti, ance les Medici per l’Ambiente MpA, Il FAIF assicura la manutenzione dell'infrastruttura ferroviaria e permette un ampliamento mirato della rete dei collegamenti.

Comunicato stampa

**************************

30/04/2014

Giornata contro il rumore: Nove miti da sfatare sul rumore stradale

Imprigionato dalle barriere fonoassorbenti: il rumore delle auto va combattuto all'origine. Foto: VCS beider Basel

Le automobili moderne sono davvero più silenziose di quelle di un tempo? E quelle elettriche sono la soluzione al problema del rumore stradale? È possibile abituarsi al rumore del traffico notturno? Oggi, in occasione della «Giornata contro il rumore», si discuterà sui nove principali miti da sfatare in tema di rumore stradale, fornendo risposte alle domande più ricorrenti e illustrando opportune linee d’azione.

Comunicato stampa

**************************